espatriati per caso

Vivere all'estero - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
112240
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
165130

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

ANDARE A VIVERE LA PENSIONE ALL’ESTERO: 1.000 EURO AL MESE BASTANO

spiagge

ANDARE A VIVERE LA PENSIONE ALL’ESTERO: 1.000 EURO AL MESE BASTANO

Pensionati che vogliono andare a vivere la pensione all’estero.

Questa è la situazione oggi: migliaia di pensionati che se la stanno dando a gambe dal Bel Paese della tasse e cercano dove poter vivere (invece che sopravvivere) con la pensione da 1.000 euro.

Trasferirsi all’estero non è più una moda per i ricchi, ma un’esigenza per i poveri. Andare dove la benzina costa meno della metà, mangiare al ristorante costa poco e fare la spesa di meno.

{loadposition quadrato}

Vediamo ora le destinazioni preferite dai nostri pensionati per trasferirsi all’estero.

Brasile, Capo Verde, Kenya e Thailandia queste sono le nazioni dove si può vivere molto bene con soli 1.000 euro al mese (che sarebbe l’ammontare della pensione).

Sono circa 400mila coloro che ricevono la pensione ogni anno, molti di loro sono già tanti anni che sono assenti dall’Italia, ma tanti altri stanno seguendo le loro orme. Secondo alcune indagini, le richieste di trasferimento della pensione all’estero sono aumentate del 40% quest’anno, questo è ovviamente la conseguenza della grave crisi che si è abbattuta.

Un ex dipendente statale di 70 anni ci racconta che vive benissimo con la pensione da 1.000 euro in Tunisia pagando solo il 25% di tasse e solo sul 20% del reddito, niente in confronto ai salassi italiani. Dice anche di poter risparmiare molto della sua pensione e che con 25 euro ha fatto una visita da un cardiologo privato.

In Repubblica Dominicana, si ottiene la residenza stabile e definitiva dopo soli 45 giorni di permanenza, dimostrando una pensione o qualche rendita del valore di 1.500 dollari (circa 1.150 euro), e si ottiene un’esenzione del 50% sugli immobili e tasse automobilistiche.

In Costa Rica, è richiesto invece un reddito di 1.000 dollari( 700 euro circa) da versare mensilmente su un conto corrente in Costa Rica.

Il Brasile è più caro e servono 2.300 euro mensili di pensione per poter stabilirsi.

In Thailandia, invece bisogna poter dimostrare un entrata mensile fissa e depositare in banca 20.000 euro per almeno 3 mesi. Le tasse non si pagano e anche a Bangkok e Phuket la vita è sicura ed economica.

In Indonesia, a Bali, bisogna avere più di 55 anni, non lavorare sul posto ed avere un’assicurazione medica.

Le isole Canarie, territorio spagnolo, hanno molte agevolazioni fiscali ma è necessario risiedervi per più di 6 mesi per ricevere la pensione italiana.

In Tunisia, è facile ottenere il visto che viene rilasciato per 3 mesi e viene trasformato in visto permanente se si dimostra un reddito fisso. Esiste anche un accordo con l’Italia per evitare la doppia imposizione.

A Capo Verde è necessario disporre di un’entrata di 1.000 euro e avere soldi per pagare le spese mediche.

Infine, in Kenya per ottenere la residenza bisogna avere la pensione ed una casa di proprietà o in affitto.

Pensionati, avete deciso dove andare a vivere?

Register to read more...

ANDARE A VIVERE ALL’ESTERO: ESPATRIATI PER CASO

expat

ANDARE A VIVERE ALL’ESTERO: ESPATRIATI PER CASO

Tutti i nostri lettori si chiedono come andare a vivere all’estero, dove andare a vivere all’estero e soprattutto sono ansiosi di sapere perché andare a vivere all’estero.

Espatriati per caso è nato con questo obbiettivo, raccogliere esperienze e testimonianze di chi è andato a vivere in un'altro Paese e ce l’ha fatta, dare invece informazioni a chi chiede quali sono le procedure da eseguire per trasferirsi fuori dall'Italia.

{loadposition quadrato}

Altri nostri lettori sono invece interessati alle informazioni Erasmus o semplicemente a studiare in un'altra nazione ma quello che accomuna tutti gli emigrati è il voler trovare lavoro.

Espatriati per caso è diviso in sezioni per dare risposta a tutti questi quesiti, molti articoli che cercheranno di essere più esaustivi possibile e un forum dove porre le vostre domanda agli altri emigrati.

Potrete commentare gli articoli e porre tutte le vostre domande: cercheremo di rispondervi il più presto possibile.

Allora se volete cambiare vita questo sarà il vostro sito di riferimento con una sezione guide che vi permette di scaricare delle guide in pdf delle principali nazioni europee dove si desiderano andare.

Non ci resta che augurarvi buona fortuna a tutti quanti.

Register to read more...

LE 10 CITTÀ DOVE SI GUADAGNA DI PIÙ

istogramma

 LE 10 CITTÀ DOVE SI GUADAGNA DI PIÙ 

La rivista Forbes ha pubblicato una classifica con le 10 città al mondo dove si guadagna di più.

A farla da padrone, due città della Svizzera, Zurigo e Ginevra. La Svizzera si sa, oltre ad essere molto suggestiva con i suoi paesaggi e ad avere dell’ottimo cioccolato ed ottimi orologi è famosa per la sua ricchezza e le sue banche. Sembra da queste statistiche che la ricchezza sia ben distribuita tra i cittadini Elvetici che hanno stipendi veramente invidiabili.

{loadposition quadrato}

La classifica prende in considerazione lo stipendio orario netto e quello lordo, le tasse e la previdenza sociale ed infine di quanti giorni di ferie godono i lavoratori delle diverse città.

 

1)Zurigo, Svizzera

Netto all’ora: 22.60 $

Lordo all’ora: 30.30 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 46%

Ferie: 23 giorni

 

2)Ginevra, Svizzera

Netto all’ora: 20.40 $

Lordo all’ora: 29.20 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 30%

Ferie: 23 giorni

 

3)New York, Stati Uniti

Netto all’ora: 19 $

Lordo all’ora: 26.10 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 28%

Ferie: 12 giorni

 

4)Dublino, Irlanda

Netto all’ora: 18.70 $

Lordo all’ora: 22 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 15%

Ferie: 21 giorni

 

5)Lussemburgo, Paesi Bassi

Netto all’ora: 22.40 $

Lordo all’ora: 18.20 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 18%

Ferie: 25 giorni

 

6)Copenaghen, Danimarca

Netto all’ora: 17.70 $

Lordo all’ora: 32.80 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 46%

Ferie: 24 giorni

 

7)Los Angeles, Stati Uniti

Netto all’ora: 17.40 $

Lordo all’ora: 23.90 %

Previdenza sociale e percentuale tasse: 27%

Ferie: 11 giorni

 

8)Oslo, Norvegia

Netto all’ora: 15.80 $

Lordo all’ora: 24.40 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 35%

Ferie: 25 giorni

 

9)Helsinki, Finlandia

Netto all’ora: 15.70 $

Lordo all’ora: 21.30 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 25%

Ferie: 27 giorni

 

10)Miami, Stati Uniti

Netto all’ora: 15.70 $

Lordo all’ora: 21.10 $

Previdenza sociale e percentuale tasse: 25%

Ferie: 11 giorni

Register to read more...

ANDARE COME RAGAZZA ALLA PARI ALL'ESTERO: IL SOGGIORNO COME AU PAIR

soggiorno au pair

ANDAARE COME RAGAZZA ALLA PARI ALL'ESTERO: IL SOGGIORNO AU PAIR

Desiderate andare come ragazzo/ragazza alla pari all'estero?Volete fare un soggiorno au pair?

Scoprite le condizioni, le formalità ed i passi da soddisfare per diventare ragazza alla pari. Ogni paese ha le sue regole per quanto riguarda le ore e i giorni di lavoro, il periodo massimo della permanenza, i diplomi richiesti per partecipare ad un programma alla pari ecc.… 

{loadposition quadrato}

ukAu pair in Inghilterra

Partire come au pair in Inghilterra

 

australiaAu pair in Australia
Partire come
au pair in Australia

 

canadaAu pair in Canada
Partire come
au pair in Canada

 

spagnaAu pair in Spagna
Partire come
au pair in Spagna

 

            Au pair negli Stati Uniti
Partire come
au pair negli Stati Uniti

 

new zelandAu pair in Nuova Zelanda
Partire come au pair in Nuova Zelanda

Register to read more...

GLI ESPATRIATI: IN QUALI PAESI SI GUADAGNANO PIÙ SOLDI?

 soldi

GLI ESPATRIATI: IN QUALI PAESI SI GUADAGNANO PIÙ SOLDI?

Qual è il miglior paese per gli espatriati?

I criteri sono molti, come illustrato dalle diverse classifiche pubblicate ogni anno da parte delle imprese. Se la qualità della vita è un importante obiettivo, altri criteri sono altrettanto decisivi: il livello di remunerazione e i benefici finanziari in loco.

{loadposition quadrato}

Per rispondere a questa domanda, la Banca HSBC ha rilasciato la sua lista annuale "Economia Expat", che elenca i paesi in cui gli espatriati sono più pagati ... in conclusione: bisogna andare all'estero per guadagnare molto di più

La classifica dei "punti caldi" di HSBC sull’espatrio è stabilita rispetto a quattro indicatori, due dei quali sono:

- avere 3.000 dollari "netti" mensili
- la capacità di risparmiare, vivere e lavorare all'estero 
Risultato: sono le economie "emergenti" che offrono i migliori vantaggi finanziari per gli espatriati, come il Brasile (anche se il campionamento effettuato non è riuscito a classificarlo entro i primi 30), la Russia, l’India e la Cina. Il Medio Oriente è  ben classificato e monopolizza le prime posizioni. 
 

Al contrario, gli espatriati che vivono nella zona euro (tra cui Germania, Belgio e Paesi Bassi) hanno difficoltà a guadagnare somme molto alte.  

Le classifiche: 

1. Russia 
2. Arabia Saudita 
3. Bahrain 
4. Emirati Arabi Uniti
5. Singapore 
6. Bermuda 
7. Qatar 
8. Filippine 
9. Hong Kong 
10. Cina 
11. Malesia 
12. Stati Uniti 
13. Tailandia 
14. Svizzera 
15. Messico 
16. Australia, 
17. Sud Africa 
18. Canada 
19. India 
20. Regno Unito 
21. Belgio 
22. Spagna 
23. Francia 
24. Germania 
25. Paesi Bassi
 

Register to read more...

VIVERE LA PENSIONE ALL'ESTERO: LA SCELTA DEL CLIMA E DELLA FISCALITÀ

 marocco

VIVERE LA PENSIONE ALL'ESTERO: LA SCELTA DEL CLIMA E DELLA FISCALITÀ

Avete mai pensato di godervi la pensione al di fuori della Francia? Sì, certo, ma dove? 

Ecco i primi 10 paesi preferiti dai francesi. 

Non sorprende che, sia il Marocco, a  3 ore d’aereo da Parigi, ad essere al primo posto tra le mete preferite dei francesi che, senza avere legami familiari, scelgono di andare in pensione al di fuori della Francia. Sono già tra i 20.000 ei 25.000 circa a  godere di un clima piacevole, ma anche di una tassazione agevolata.

{loadposition quadrato}

Infatti, i "non residenti" francesi in Marocco sono tassati sulle loro pensioni, nell'ambito di un trattato fiscale firmato tra i due paesi. Ma il regno dei pensionati in Francia dà un doppio vantaggio sulla quota di reddito percepito in Marocco: una detrazione del 40% sull'importo da dichiarare, nonché una riduzione del 80% dell'imposta dovuta.

Infine, il Marocco offre un costo della vita di circa il 30% in meno rispetto all’Esagono. Secondo il sito www.retraite-etranger.fr il beneficio di spese mensili per una coppia che vive in pensione in Marocco, sarebbe del 28% (se proprietario) e addirittura il 39% (se inquilino)! 

La Spagna si concede il secondo posto in questa classifica . 

Va detto che i franco-spagnoli sono numerosi, più di 150.000 persone tornano a casa dopo la pensione per godere di un clima più piacevole e un livello di vita interessante.

A differenza del Marocco, l'imposta è neutrale. Vale a dire che la tua pensione sarà imponibile in Francia. E il costo della vita è circa il 10% in meno rispetto alla Francia.  

 

spagna mare

 

Il suo vicino, il Portogallo, al terzo posto sul podio . 

I portoghesi sono una delle comunità più strutturate e più forte in Francia. I matrimoni misti sono molto numerosi, il che spiega in gran parte l'alto numero dei francesi (tra 30.000 e 50.000) ad andare in Portogallo. 

Il costo complessivo della vita è inferiore in Portogallo che in molti altri paesi europei, in cui un pensionato francese è in grado di "vivere meglio spendendo meno". 

Uno standard di vita fino al 60% in più rispetto alla Francia 

Altre mete preferite per i nuovi pensionati:

    • Tunisia: i francesi  sarebbero già più di 10.000, il costo della vita è fino al 50% inferiore;

    • Senegal: da 3.000 a 5.000 francesi che non hanno legami familiari con il paese. Il vantaggio delle spese mensili per una coppia di pensionati sarebbe pari a circa il 40%;

    • Mauritius: circa 15.000 francesi e i  loro parenti vi risiedono;

    • Florida (USA): molti pensionati sono attratti dai prezzi più bassi della proprietà. Ci sono già 100 000 pensionati, e il costo della vita è inferiore al 5%.

    • Repubblica Dominicana: un migliaio di francesi. A parte il clima e il costo della vita a causa della povertà dell'isola, questa destinazione offre pochi vantaggi: mancanza di utilità e il rischio di doppia imposizione.

Infine, due nuove destinazioni sono sempre più popolari, recentemente raggiunte dai francesi: Tailandia e Brasile.

La quota di francesi che vivono in Tailandia è aumentata dal 4% al 16% negli ultimi 15 anni. Questo è uno dei paesi in cui il tenore di vita è più favorevole ai francesi, fino al 60% in più, ma sarà soggetto a tassazione in Francia. 

Siete pronti a tentare la fortuna?

Register to read more...

ARTICOLI SIMILI

Written on 20/03/2015, 17:10 by mome85
PROFESSIONE CHEF: COME TROVARE LAVORO ALL’ESTERO Quando si decide di emigrare in un nuovo Paese è sempre bene avere le idee ben chiare. Cosa si vuole...
Written on 03/12/2014, 09:26 by mome85
COME PREPARARSI ALL'ESPERIENZA DI AU PAIR ALL'ESTERO Poter risiedere in un paese estero per studiarne la lingua e la cultura è una delle esperienze...
Written on 17/11/2014, 20:22 by mome85
SCEGLIERE IL PAESE IN CUI EMIGRARE: PARAMETRI SU CUI BASARSI Quando si decide di partire per cercare un nuovo lavoro, spesso ci si lascia prendere...
Written on 24/07/2014, 11:30 by mome85
COME DIVENTARE INSEGNANTI DI ITALIANO IN INGHILTERRA Quando ci si trasferisce all’estero e, magari, si ha la laurea in lingue, uno dei sogni maggiori è...
Written on 22/07/2014, 19:47 by mome85
TRASFERIRSI A LONDRA? SEMPLICE SE SAI COME FARLO Soprattutto quando si è più giovani, se si pensa a un trasferimento, una delle mete più gettonate è...

GOOLGE+

Saturday the 24th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -