espatriati per caso

TUTTE LE UTENZE DA DISDIRE PRIMA DI ESPATRIARE - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
112400
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
124440
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
192300

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

TUTTE LE UTENZE DA DISDIRE PRIMA DI ESPATRIARE

Creato Venerdì, 02 Gennaio 2015
AddThis Social Bookmark Button

utenze domestiche

TUTTE LE UTENZE DA DISDIRE PRIMA DI ESPATRIARE

Quando si decide di espatriare, si compie un grande atto di coraggio che, c’è da dirlo, talvolta è dettato dalla disperazione di non vedere un futuro nel nostro Paese.

Tuttavia, la scelta in questione non può essere una scelta fatta di impulso, perché comporta delle conseguenze e ci sono non pochi rischi. Nel momento in cui si è convinti di quello che si sta facendo, è bene prepararsi al meglio al grande evento e fare tutto ciò che serve nel migliore dei modi.

Prima di partire, pertanto, ci sono delle cose che vanno necessariamente fatte. Vediamo quali.

Se si ha una casa di proprietà e si decide di espatriare, la soluzione migliore è darla in affitto: in questo modo, tra l’altro, si potrà ricevere una rendita mensile che riuscirà a far fronte ad alcune spese che si dovranno affrontare nel nuovo Paese, specialmente nel primo periodo. Un aiuto d’oro per chi è un po’ in difficoltà e va all’estero per cercare fortuna. In questo modo, inoltre, la casa continuerà a essere vissuta e i nuovi inquilini saranno anche manutentori della stessa che, altrimenti, finirebbe deteriorata se qualcuno non la curasse.

Se, invece, si viveva in affitto, è bene comunicare per tempo al proprietario della propria casa l’intenzione di lasciarla. Talvolta, i contratti di affitto hanno delle clausole tali per cui si può recedere dal contratto solo con un preavviso di un numero variabile di mesi e in quei casi si devono rispettare i tempi. Ricordate, inoltre, di staccare la fornitura della luce, del gas e del telefono: sarebbero delle spese inutili, dato che non ne usufruirete più. Quando si decide di emigrare all’estero si deve capire che tutto quello che può comportare delle spese extra deve essere eliminato, rescindendo i vari contratti, perché poi ci saranno nuove utenze da pagare nel nuovo Paese.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 04/07/2014, 12:53 by mome85
  OPPORTUNITÀ DI LAVORO IN EUROPA, CANADA E AUSTRALIA Per chi ha voglia di emigrare c’è una grossa incognita da affrontare: il Paese prescelto...
Written on 27/06/2014, 18:15 by mome85
ANDARE A VIVERE LA PENSIONE IN MESSICO Andare a vivere la pensione in Messico? Perché no? A favore di questa nazione c’è il bel tempo e il sole,...
Written on 04/02/2014, 22:45 by mome85
ANDARE A LAVORARE IN AUSTRALIA: IL SISTEMA SKILL SELECT Oggi come oggi l’Australia è una delle mete più gettonate da chi decide di andarsene...
Written on 26/01/2014, 21:20 by mome85
PROVIAMO A FARE LA SPESA IN AUSTRALIA Quando ci si deve trasferire all’estero, una delle prime voci da tenere in considerazione è quella relativa al...
Written on 24/01/2014, 18:29 by mome85
COSA FARE PRIMA DELL’ESPATRIO Se avete deciso che, per cambiare vita o per cercare il lavoro che fa per voi, dovete emigrare, siamo sicuri che avete...
118840

GOOLGE+

Monday the 21st. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -