espatriati per caso

QUANDO SI CAPISCE CHE NON TORNERAI MAI IN ITALIA - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
112850
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
124890
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
193740

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

QUANDO SI CAPISCE CHE NON TORNERAI MAI IN ITALIA

Creato Mercoledì, 26 Febbraio 2014
AddThis Social Bookmark Button

lasciare litalia

QUANDO SI CAPISCE CHE NON TORNERAI MAI IN ITALIA

Tantissimi italiani emigrati all’estero diventano improvvisamente molto attaccati al nostro Belpaese, reputandolo il migliore del mondo. Tuttavia ce ne sono anche tantissimi che, dopo aver trovato la loro dimensione, non vogliono più tornare. Del resto, se ci si è allontanati dall’Italia un motivo ci sarà. Ma quali sono i segnali che fanno capire che non si tornerà in Italia se non occasionalmente per qualche ricorrenza? Il primo segnale è senza dubbio l’avere figli che non parlano italiano. Sempre più italiani all’estero non ci tengono a insegnare la loro lingua natale ai figli, dato che sono consapevoli del fatto che non torneranno più nel nostro Paese se non per le ferie. Anche l’aver acceso un mutuo abbastanza lungo per l’acquisto di una casa fa capire che non c’è la benché minima intenzione di abbandonare il nuovo Paese, dove, tra l’altro, si sono quasi sicuramente trovate delle condizioni lavorative migliori.

Un altro chiaro segnale che non si vuole far ritorno in Italia è il progressivo allontanamento da quelli che sono gli amici rimasti qui: del resto, se questi ultimi non condividono la vostra scelta o non ci si vede mai, l’amicizia non ha ragione di esistere. Chi non vuole tornare non si preoccupa del fatto che una volta in Italia potrebbero rimanere soli. Anche l’apprezzare nuove cucine oltre quella italiana è un segnale: si è pronti ad abbandonare definitivamente quelli che sono i retaggi del passato e a rendervi conto che la nostra cucina non è automaticamente la più buona del mondo. Del resto il mondo è bello perché è vario e anche le altre culture e tradizioni devono essere rispettati. In teoria, nuovi gusti, nuove amicizie, ma anche nuovi interessi possono far capire a un emigrato che l’Italia è solo un ricordo e un Paese meraviglioso da visitare durante le ferie: ma la vera casa, dopo anni, è altrove e a volte si vive molto meglio.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 20/03/2015, 17:10 by mome85
PROFESSIONE CHEF: COME TROVARE LAVORO ALL’ESTERO Quando si decide di emigrare in un nuovo Paese è sempre bene avere le idee ben chiare. Cosa si vuole...
Written on 18/07/2014, 19:31 by mome85
CERCARE LAVORO IN BRASILE: COME FARE? Sebbene in questo periodo il Brasile è al centro dell’attenzione per via dei Mondiali di Calcio del 2014 appena...
Written on 17/07/2014, 16:02 by mome85
LAVORO ALL’ESTERO: COME GESTIRE LA PRIMA ESPERIENZA Quando si trova per la prima volta lavoro all’estero, si cercano dei consigli su come vivere al...
105510
Written on 04/07/2014, 12:53 by mome85
  OPPORTUNITÀ DI LAVORO IN EUROPA, CANADA E AUSTRALIA Per chi ha voglia di emigrare c’è una grossa incognita da affrontare: il Paese prescelto...
Written on 23/01/2014, 15:09 by mome85
L’UNIONE EUROPEA POTENZIA LA RETE PER CHI CERCA LAVORO Con i tassi di disoccupazione che si registrano in questi ultimi mesi, l’Unione Europea e le sue...
114390

GOOLGE+

Friday the 25th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -