espatriati per caso

Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
112240
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
165140

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

ANDARE A LAVORARE IN AUSTRALIA: IL SISTEMA SKILL SELECT

skill select australia

ANDARE A LAVORARE IN AUSTRALIA: IL SISTEMA SKILL SELECT

Oggi come oggi l’Australia è una delle mete più gettonate da chi decide di andarsene dall’Italia per andare alla ricerca di fortuna e lavoro. È bene, quindi, sapere che, a partire dal 1 luglio 2012, il governo australiano ha deciso di introdurre un nuovo sistema per regolamentare l’immigrazione e per rendere l’iter burocratico più veloce. Sebbene ci sembri un’utopia che un Paese faccia qualcosa per snellire il processo burocratico, l’Australia ha deciso di farlo: vediamo in cosa consiste. Il programma Skill Select permette a chi vuole andare a lavorare in Australia di superare più facilmente le varie “selezioni”. In primis, si è abbassato di 5 punti il punteggio necessario (che passa da 65 punti a 60); chi è interessato ad entrare in Australia per lavoro deve prenotare una richiesta definita EOI (espressione di interesse): i migliori verranno selezionati per ottenere, in maniera molto veloce, un invito per poter presentare la domanda di visto senza necessità di fare code. Suddetto invito snellisce ulteriormente il processo di richiesta e si arriva all’esito in maniera molto veloce. Inoltre, grazie a questo nuovo sistema, non si deve dimostrare che recentemente si è avuta esperienza nel settore che si sceglie e questo fa sì che anche chi ha dovuto interrompere il lavoro per un qualche motivo (si pensi anche alla maternità, ad esempio), possa richiedere il visto. Inoltre, è stata stilata una nuova lista di professioni richieste.

{loadposition quadrato}

Un grande passo in avanti per chi vuole cercare e trovare lavoro in uno dei Paesi che, a oggi, è maggiormente in espansione e che non risente della crisi. L’Australia è un sogno per chiunque vuole cercare un buon lavoro e una buona retribuzione e, oggi come non mai, questo sogno è realizzabile.

Register to read more...

PROVIAMO A FARE LA SPESA IN AUSTRALIA

spesa

PROVIAMO A FARE LA SPESA IN AUSTRALIA

Quando ci si deve trasferire all’estero, una delle prime voci da tenere in considerazione è quella relativa al costo della vita quotidiana. Per questo motivo, si dovrebbero conoscere anche i prezzi della spesa, poiché questa è una voce molto importante e incisiva sul budget famigliare.

Oggi vogliamo parlare del costo della spesa in Australia, perché i dati che abbiamo a nostra disposizione ci dimostrano che si tratta di uno dei Paesi che maggiormente vengono presi in considerazione quando si pensa di emigrare. Del resto, si tratta di una nazione in continua espansione, che offre lavoro anche agli stranieri.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i prezzi di alcuni prodotti, o meglio di quelli maggiormente in uso. I prodotti italiani costano abbastanza, dato che ci sono anche dei costi di importazione. Per fare qualche esempio la pasta Barilla costa 3,50$, mezzo litro di olio EVO costa 6,50$, il caffè Lavazza, invece, costa circa 6$. Discorso diverso, invece, per i prodotti australiani che hanno costi decisamente più ridotti, a partire dalla carne che costa molto meno che qui in Italia. Fate attenzione, perché l’acqua in bottiglia è molto cara, ma la cosa si può ovviare in maniera molto semplice, ossia usando dei filtri o delle caraffe filtranti. Se andate in un bar non provate a chiedere un espresso perché potreste pagarlo davvero caro: fatelo se sentite veramente nostalgia di casa.

{loadposition quadrato}

 

Tuttavia, nonostante il fatto che alcune cose costano troppo, il trasferimento in Australia potrebbe apportarvi moltissimi vantaggi. Del resto una camera a Sidney arriva a costare meno di una stanza in una grande città italiana e, dipende dalle zone, se ne possono trovare a prezzi davvero molto ridotti. Grazie ai mezzi pubblici potrete risparmiare anche su automobile e benzina: cosa si può volere di più. La risposta è facile, dato che chi va lì cerca lavoro e ribadiamo che un posto lo si trova con più facilità.

Per le offerte di lavoro in Australia guardate qui.

Register to read more...

AUSTRALIA: DOVE LAVORARE MENO E GUADAGNARE DI PIÙ

soldi1

AUSTRALIA: DOVE LAVORARE MENO E GUADAGNARE DI PIÙ

Tutti si domandano quali sono le nazioni dove lavorare meno e guadagnare di più.

Un indagine dell’Ocse rivela che l’Australia è la nazione dove si vive più a lungo e si lavora meno guadagnando di più.

{loadposition quadrato}

Inoltre gli australiani hanno fiducia nelle loro istituzioni.

Oltre al fatto che la donna più ricca al mondo, Gina Reinhart è australiana, sembra che i suoi connazionali siano le persone più felici al mondo secondo le statistiche di Better Life Initiative.

L’indagine dell’Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo) ha preso come fattori di calcolo il rapporto tra le ore lavorate e le ore di tempo libero, la qualità ambientale la salute i sistema educativi e l’aspettativa di vita.

Fanno parte dell’organizzazione 34 Paesi ed oltre a Russia e Brasile. l’Australia sembra la nazione più felice, forse grazie alla distanza dalla crisi economica che ha colpito Europa ed America del nord.

Il tasso di disoccupazione è calato notevolmente, diventando il più basso al mondo grazie alla forte domanda di minerali come carbone e ferrite. Nell’ultimo semestre solo il 4,9% dei cittadini australiani non lavorava invece del 10,9% in Europa e dell’8,1% negli USA,

Il 72% delle persone abili al lavoro con età compresa tra i 15 ed i 64 anni hanno un occupazione contro il 66% degli stati dell’Ocse.

Tra gli altri dati raccolti notiamo anche che gli australiani lavorano meno ore rispetto alla media delle altre Nazioni, più precisamente 1.686 ore contro 1.749 e guadagnano 26.900 dollari contro i 22.300 della media.

Sempre gli australiani, sono soddisfatti della qualità della vita al 74% contro il 67% degli altri Paesi Ocse nonostante il drastico calo del turismo e della valuta, oggi ai minimi storici.

Tante persone continuano però a raggiungere l’Australia come meta di ricerca di lavoro e di una vita socialmente ed economicamente migliore.

82 sono gli anni di aspettativa di vita degli australiani, 2 in più della media Ocse, e l’85% degli intervistati ritiene di godere di buona salute( solo il 70% negli altri Paesi).

Il Governo australiano, avendo avuto un “eccesso” di bilancio, prevede una diminuzione del debito fino al 10% del Pil.

Unico punto debole è che in Australia si ha poco entusiasmo per la quotidianità a causa del costo della vita che è molto cresciuto ed obbliga le persone a fare meno acquisti e a farli online.

7,1 persone su 10 però dichiarano di avere molte fiducia nelle proprie istituzioni e pubblica a amministrazione

Un fatto curioso è che gli uomini passano 3 ore al giorno in cucina, fare le pulizie e tutti gli affari domestici.

Insomma, sembra che veramente in Australia ci si gode la vita.

Register to read more...

SYDNEY: LO SPLENDORE DELL'AUSTRALIA

sydney

SYDNEY: LO SPLENDORE DELL'AUSTRALIA

Oggi parliamo di Sydneycittà dell'Australia  e capitale dello stato del Nuovo Galles.

È la città australiana più antica, fu fondata nel 1788 e rappresenta il cuore finanziario, commerciale e culturale della nazione.

Sydney è una meta importante per il turismo locale e internazionale ed è stata più volte premiata come una delle città più belle e vivibili del mondo; è ammirata per il suo porto, la bellissima costa, il clima caldo e piacevole e la cultura cosmopolita.

Guardate questo video della città e commentate...  

 

 

{loadposition quadrato}

Register to read more...

COME OTTENERE UN VISTO VACANZA LAVORO PER ANDARE IN AUSTRALIA

australia

COME OTTENERE UN VISTO VACANZA LAVORO PER  ANDARE IN AUSTRALIA

Di seguito troverete tutte le informazioni necessarie per ottenere un Visto Vacanza Lavoro per andare in Australia.

Il Visto Vacanza Lavoro è appunto un visto predisposto dal governo australiano per permettere ai giovani di alcuni paesi partner, fra cui l’Italia, di restare fino a 12 mesi in Australia. Infatti, permette di andare a lavorare in Australia senza l’obbligo di trovare prima un datore di lavoro.

{loadposition quadrato}

Una volta sul posto, è possibile lavorare con lo stesso datore di lavoro per un periodo massimo di 6 mesi  ed effettuare corsi di studio per 4 mesi. Tale visto è meglio conosciuto con il nome di Working Holiday Visa (WHV).

Come ottenere un Visto Vacanza-Lavoro per andare in Australia?

L'Australia non ha un limite fisso al numero di Visti Vacanza Lavoro che assegna ogni anno. È possibile richiederli ad ogni momento dell'anno, e inoltre, se ne può ottenere anche il rinnovo. La domanda di un Working Holiday Visa è realizzata attraverso una procedura in linea. Leggete attentamente questa pagina per ulteriori informazioni.

Quali sono le condizioni per ottenere un Visto Vacanza Lavoro per l’Australia?

Per partecipare ad un programma Vacanza Lavoro per l’Australia, è necessario:

      • non risiedere in Australia al momento della domanda e dell’accettazione del visto
      • avere tra i 18 e i 30 anni
      • tra la candidatura e la data prevista della partenza  non devono passare più di 12 mesi
      • se siete genitori, non essere accompagnati dai figli se minorenni
      • disporre di risorse finanziarie sufficienti (generalmente 5000 dollari australiani, cioè circa 3750 euro, ma quest'importo può variare)

Altri criteri, in particolare medici, e delle precisazioni sui criteri qui sopra sono disponibili qui.

Qual’è il termine di trattamento di una richiesta di Visto Vacanza Lavoro?

Il termine di trattamento di una richiesta di Visto Vacanza Lavoro per andare in Australia è di 6 giorni (21 per la domanda di un secondo visto) se la vostra domanda è completa con tutte le informazioni e i servizi immigrazione australiani non reputano necessario effettuare procedure supplementari (come un colloquio telefonico ad esempio). In pratica, il termine è compreso tra 48 ore e 4 settimane.

 Quanto costa il Visto Vacanza Lavoro per andare in Australia?

Al 1° gennaio 2012, le spese per il conseguimento di un Visto Vacanza Lavoro per andare in Australia ammontano a 210 euro. Il prezzo viene rivisto al 1° luglio di ogni anno.

Per ulteriori informazioni: Sito ufficiale dell'ambasciata dell'Australia in Italia

Register to read more...

VISTO PER ANDARE A FARE UNO STAGE IN AUSTRALIA

Sydney Opera House

VISTO PER ANDARE A FARE UNO STAGE IN AUSTRALIA

Esistono due tipi di visto per andare a fare uno stage in Australia.

Il primo è dedicato solo allo stage e si chiama  Occupational Trainee Visa (OTV).

Il secondo è il famoso Working Holiday Visa(WHV), anche conosciuto sotto il nome di permesso  vacanza lavoro (PVT).

In questo articolo saranno presi in considerazione i passi necessari per il conseguimento di un OTV.

Questo visto è stato creato per gli stranieri, studenti o lavoratori, che desiderano migliorare il loro "know-how" professionale svolgendo  uno stage in un'impresa o un'agenzia governativa in Australia.

{loadposition quadrato}

Per ottenere questo visto, l'oggetto dello stage deve essere:

    • obbligatorio per occupare un lavoro in Australia o nel paese d'origine dello stagista
    • il mezzo per migliorare le competenze del candidato in un'occupazione ben precisa
    • il mezzo per guadagnare competenze grazie ad un'esperienza all'estero

La domanda di visto costa circa 195 euro (AUS $265 dollari) allo stagista e tra 100 (AUS $145) e 360 euro (AUS $495) all'impresa.

Il visto sarà accordato per la durata citata in occasione della nomina (vedere sotto). Può avere una durata massima di 2 anni. Due mesi supplementari possono essere accordati, il tempo di lasciare l'Australia o fare una nuova domanda di visto. Può effettivamente essere possibile fare una seconda domanda dell’ Occupational Trainee Visa per prolungare la permanenza in Australia. Normalmente, dovete ricevere una retribuzione se effettuate uno stage in Australia. Tuttavia, a causa della procedura di nomina (vedere sotto) il vostro datore di lavoro può riempire un formulario che precisa che non sarete remunerati.

In Australia, l'impresa che accoglie uno stagista straniero è chiamata sponsor. Dovete dunque farvi “sponsorizzare” da un'impresa australiana prima di fare una domanda per ottenere un Occupational Trainee Visa. Per accoglierlo, l'impresa sponsor deve effettuare una nomina, cioè deve riempire un certo numero di documenti.

Per potere effettuare questa procedura di nomina, l'impresa deve: ·       

    • essere stata riconosciuta come sponsor dalle autorità australiane 

oppure

    • avere fatto una domanda per diventare sponsor

oppure

    • fare una domanda per diventare sponsor e contemporaneamente realizza la procedura di nomina. 

 Le prime due tappe servono dunque a:

    • assicurare che l'impresa accogliente sia riconosciuta come impresa sponsor o che farà la domanda per diventarlo
    • assicurare che l'impresa effettui la nomina

 La terza tappa è quella della domanda di visto.

Per realizzarla, occorre riempire il formulario 147 ed inviarlo in Australia ad Adelaide Occupational Trainee Processing Centre, accompagnato da tutti i documenti necessari.

I passi per fare uno stage in Australia sono dunque ancora abbastanza complessi, e dovrete attendere almeno due mesi per effettuare l'intera procedura.

Come premesso all'inizio dell'articolo, è anche possibile partire in stage in Australia grazie a un PVT.

Questo passo, benché più pratico, non risulta sempre essere una scelta giudiziosa. Infatti, un PVT vi permette di restare fino ad un anno in Australia e beneficiare di un quadro giuridico relativamente flessibile (potete lavorare o no, a vostro piacimento, durante il soggiorno). 

Quest'ultimo dovrebbe dunque essere preferibilmente utilizzato per un soggiorno “vacanza-lavoro”.

Register to read more...

ARTICOLI SIMILI

Written on 20/03/2015, 17:10 by mome85
PROFESSIONE CHEF: COME TROVARE LAVORO ALL’ESTERO Quando si decide di emigrare in un nuovo Paese è sempre bene avere le idee ben chiare. Cosa si vuole...
Written on 03/12/2014, 09:26 by mome85
COME PREPARARSI ALL'ESPERIENZA DI AU PAIR ALL'ESTERO Poter risiedere in un paese estero per studiarne la lingua e la cultura è una delle esperienze...
Written on 28/07/2014, 20:30 by mome85
TRASFERIRSI ALL’ESTERO: COME SCEGLIERE LA SCUOLA PER I PROPRI FIGLI Quando ci si trasferisce all’estero e si trova un lavoro, quasi sicuramente è una...
Written on 24/07/2014, 11:30 by mome85
COME DIVENTARE INSEGNANTI DI ITALIANO IN INGHILTERRA Quando ci si trasferisce all’estero e, magari, si ha la laurea in lingue, uno dei sogni maggiori è...
Written on 22/07/2014, 19:47 by mome85
TRASFERIRSI A LONDRA? SEMPLICE SE SAI COME FARLO Soprattutto quando si è più giovani, se si pensa a un trasferimento, una delle mete più gettonate è...

GOOLGE+

Sunday the 25th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -