espatriati per caso

COME FARE UN VISTO PER ANDARE IN COREA DEL SUD - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
129270
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
145680
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
225440

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

COME FARE UN VISTO PER ANDARE IN COREA DEL SUD

Creato Lunedì, 21 Gennaio 2013
AddThis Social Bookmark Button

corea del sud

COME FARE UN VISTO PER ANDARE IN COREA DEL SUD

A seconda della durata prevista della permanenza, ci sono 3 tipi di visto per andare in Corea del Sud.

Qui di seguito li elenchiamo:

      • Soggiorno di breve durata (massimo 90 giorni)
      • Soggiorno di lunga durata (superiore ai 90 giorni ma comunque limitato)
      • Soggiorno permanente (tempo illimitato)

Se chiedete un soggiorno di lunga durata o quello permanente, entro 3 mesi dovrete registrarvi come stranieri o compilare un documento denominato Domestic Residency Report.

Se volete lavorare in Corea del Sud, dovrete accertarvi che il vostro visto vi permetta di lavorare nel paese, e solo alcuni datori di lavoro approvati dal Ministero degli Esteri Coreano potranno assumervi regolarmente.

Prima di poter cambiare lavoro occorrerà avere il nullaosta (o autorizzazione) dall’Ufficio Immigrazione.

visti con l’autorizzazione al lavoro sono i seguenti:

      • impiego a tempo determinato (C-4)
      • cattedra universitaria (E-1)
      • istruttore di lingua straniera (E-2)
      • ricerca (E-3)
      • trasferimento di tecnologie (E-4)
      • impiego professionale (E-5)
      • artisti (E-6)
      • professione speciale (E-7)
      • apprendista (E-8)
      • equipaggio nave (E-10)
      • residenza (F-2)
      • residenza permanente (F-5)

In particolare quello più usato dagli stranieri in Corea del Sud e dagli italiani, è il visto E-2, perché vi permetterà di insegnare l’italiano (o un’altra lingua, se la sapete) negli istituti scolastici coreani.

Tale visto, è valido per massimo 1 anno, e i requisiti da presentare al consolato coreano in Italia per ottenerlo sono i seguenti:

      • il modulo di richiesta debitamente completato
      • fototessera formato 35*45 mm
      • passaporto con validità superiore ai 3 mesi
      • fotocopie del passaporto
      • fotocopie della carta d’identità
      • fotocopia del permesso di soggiorno in corso di validità ( per i cittadini stranieri in Italia)
      • certificato di abilitazione all’insegnamento
      • certificato dei carichi pendenti
      • autocertificazione di sana e robusta costituzione
      • garante
      • certificato degli esami sostenuti in busta sigillata dall’istituzione che lo rilascia
      • contratto d’impiego
      • fotocopia del documento comprovante che l’istituto in cui si andrà ad insegnare è legalmente riconosciuto

In bocca al lupo futuri espatriati.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 28/05/2013, 23:43 by mome85
LE METE PIÙ GETTONATE PER IL LAVORO STAGIONALE Quando arriva l'estate la voglia di vivere un'esperienza nuova si fa sentire. Spesso, però, si deve...
133260
Written on 15/03/2013, 18:33 by mome85
  ESL: SOGGIORNI LINGUISTICI E VIAGGI STUDIO ALL’ESTERO La destinazione  preferita dai giovani studenti e dai lettori di Espatriati per caso...
150650
Written on 23/01/2013, 19:40 by mome85
  NUOVO REDDITOMETRO: VERRANNO VALUTATE ANCHE LE SPESE PER I VIAGGI In base alle dichiarazioni dei vertici dell'agenzia delle Entrate il nuovo...

GOOLGE+

Tuesday the 16th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -