espatriati per caso

ANDARE A LAVORARE ALL’ESTERO: COME ORGANIZZARSI - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
108700
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
159020

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

ANDARE A LAVORARE ALL’ESTERO: COME ORGANIZZARSI

Creato Venerdì, 16 Novembre 2012
AddThis Social Bookmark Button

globo

ANDARE A LAVORARE ALL’ESTERO: COME ORGANIZZARSI

Tante persone vorrebbero andare a lavorare all'estero ma non sanno come organizzarsi.

Il sogno di trasferirsi in un altro paese è diventato in Italia abbastanza “comune”, specialmente tra i giovani che non vedendo alcuna o poche prospettive di lavoro nel Bel Paese, cominciano a pensare seriamente di costruire la propria vita altrove.

Trasferirsi all’estero non è cosa semplice in quanto richiede in primo luogo una buona dose di coraggio ad abbondare tutto e tutti, ma anche un’accurata organizzazione onde evitare di dover tornare a casa “con la coda tra le gambe” dopo pochi mesi.

Ecco perché se state pensando seriamente di vivere e lavorare in un altro paese ci sono una serie di aspetti che dovete considerare.

In primo luogo bisogna sfatare l’idea, abbastanza comune in Italia, che sia molto più semplice trovare lavoro in determinati paesi anziché in altri; la crisi che coinvolge l’Italia ha purtroppo una valenza europea e mondiale quindi difficoltà si riscontreranno ovunque.

Detto questo una delle cose più importanti da fare prima della partenza è quella di reperire il maggior numero di informazioni possibili. Grazie alla Rete oggi è possibile stando a casa propria avere tantissime informazioni, di carattere burocratico e non, rivolgendosi a siti specializzati che in buona parte dei casi hanno come ruolo proprio quello di fungere da intermediari tra la domanda e l’offerta. Generalmente è sconsigliato di partire senza prima aver vagliato la situazione lavorativa ed economica del paese nel quale ci si vuole trasferire. E’ vero che difficilmente si può trovare lavoro all’estero dall’Italia e che la presenza “in loco” è fondamentale, ma cominciare a sondare il terreno non può che essere di aiuto. 

Oltre a raccogliere notizie e informazioni è importante preparare un buon curriculum, soprattutto se si sta cercando un lavoro specializzato o comunque si desidera lavorare in un’area specifica. I requisiti principali per scrivere un buon cv sono la chiarezza, una buona sintesi, un’accurata esposizione delle proprie esperienze, capacità e aspirazioni. E’ consigliato l’uso del cv Europass, un modello creato appositamente per rendere più fruibile in tutti i paesi le informazioni relativamente ai candidati in quanto basato su standard accettati in buona parte dell’Europa. Altra cosa fondamentale è prepararsi bene ad un eventuale colloquio; solitamente gli esaminatori tendono a fare molte domande anche di carattere personale e questo al fine di far emergere le caratteristiche dell’interlocutore e tutte le sue capacità. In più il colloquio serve anche per verificare la vostra competenza linguistica, indispensabile se volete lavorare all’estero soprattutto a livelli medio-alti. Oltre alla ricerca del lavoro, dovete anche pensare al vostro trasferimento; è quindi bene prenotare in anticipo il biglietto aereo, magari optando per voli low cost, e iniziare a dare uno sguardo agli annunci di affitto; meglio evitare quelle agenzie che vi promettono lavoro e casa chiedendovi soldi in anticipo.

In ultimo non dimenticate i documenti. Per lavorare all’estero avrete bisogno oltre che di un cv in inglese, anche della copia del certificato di laurea o di diploma tradotto in inglese, di fotocopie di altre qualifiche, anche in italiano, di un documento di identità, della copia del certificato di nascita, del modulo E per ottenere l’assistenza sanitaria e di una serie di fototessere.

Questo articolo ci è stato gentilmente fornito da A tutto turismo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 20/03/2015, 17:10 by mome85
PROFESSIONE CHEF: COME TROVARE LAVORO ALL’ESTERO Quando si decide di emigrare in un nuovo Paese è sempre bene avere le idee ben chiare. Cosa si vuole...
Written on 03/12/2014, 09:26 by mome85
COME PREPARARSI ALL'ESPERIENZA DI AU PAIR ALL'ESTERO Poter risiedere in un paese estero per studiarne la lingua e la cultura è una delle esperienze...
Written on 17/11/2014, 20:22 by mome85
SCEGLIERE IL PAESE IN CUI EMIGRARE: PARAMETRI SU CUI BASARSI Quando si decide di partire per cercare un nuovo lavoro, spesso ci si lascia prendere...
Written on 24/07/2014, 11:30 by mome85
COME DIVENTARE INSEGNANTI DI ITALIANO IN INGHILTERRA Quando ci si trasferisce all’estero e, magari, si ha la laurea in lingue, uno dei sogni maggiori è...
Written on 22/07/2014, 19:47 by mome85
TRASFERIRSI A LONDRA? SEMPLICE SE SAI COME FARLO Soprattutto quando si è più giovani, se si pensa a un trasferimento, una delle mete più gettonate è...

GOOLGE+

Friday the 22nd. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -