espatriati per caso

UN PONTE PER CALEDONIA: UNA COPPIA DI ITALIANI IN SCOZIA - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
108740
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
159060

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

UN PONTE PER CALEDONIA: UNA COPPIA DI ITALIANI IN SCOZIA

Creato Sabato, 28 Giugno 2014
AddThis Social Bookmark Button

 

italiani in Scozia

UN PONTE PER CALEDONIA: UNA COPPIA DI ITALIANI IN SCOZIA

Raccontaci chi siete e che cosa facevate in Italia prima di partire.

Ciao, mi chiamo Francesca ho 32 anni e sono laureata in Tecniche Ortopediche, con una spiccata passione per il computer. Purtroppo la crisi in Italia ha spinto me e mio marito ad espatriare in cerca di un lavoro, un po' di stabilità, una vita normale e serena.

Perché avete scelto proprio la Scozia tra tutti i paesi?

Abbiamo scelto la Scozia perché è un paese che ci ha rapito letteralmente il cuore, con i suoi paesaggi naturali, un po' rudi e selvaggi e con le sue città in costante sviluppo ed espansione.

Che cosa fate in Scozia?

Attualmente sia mio marito che io lavoriamo come impiegati per un’azienda internazionale, che si occupa di computer e tecnologia. Purtroppo non sono ancora riuscita ad impiegare la mia laurea, ma ho ottenuto lo scorso mese l'iscrizione temporanea di 1 anno all'albo Health Care Profession Council e sto facendo domanda per la registrazione definitiva. Per poter lavorare come Tecnico Ortopedico mi serve l'iscrizione all'albo HCPC. La documentazione richiesta e le procedure sono lunghe e ferree qui in Gran Bretagna, soprattutto per chi come me lavorerà nel campo della salute.

Che cosa consigliate di fare agli italiani prima della partenza per la Scozia?

A tutti gli Italiani che partono dall'Italia per raggiungere la Scozia consiglio di partire con il migliore inglese possibile. Anche perché l'accento scozzese è difficile da comprendere, soprattutto i primi tempi. Inoltre portate con voi il vostro bagaglio di esperienza lavorativa italiana e le vostre conoscenze, vi saranno molto utili. 
Siate molto umili, non pensate di arrivare in una nazione dove manca la professionalità, la concorrenza è alta, lavorate sodo, volate basso, accettate anche lavori temporanei, o lavori che non sono il vostro obiettivo all'inizio e vedrete che i vostri sforzi e la vostra buona volontà verranno ricompensati. Non arrendetevi, perché le difficoltà saranno molte.

Principali differenze tra Italia e Scozia sia lavorative che sociali.

Le differenze tra Italia e Scozia sono molte. La burocrazia è molto più snella, più veloce, la legge è uguale per tutti e tutti rispettano le regole, è un paese meritocratico, non partite pensando di cercare lavoro attraverso qualche connazionale italiano, partite contando solo su voi stessi, sulle vostre capacità e qualità. Credeteci fino in fondo, qualunque sia il vostro obiettivo, se davvero lavorerete con tenacia lo raggiungerete. 

Cosa può andare a fare un italiano in Scozia?

Qui non avrete genitori, fratelli, sorelle e amici su cui contare, questo sarà un punto a vostro sfavore.
Inoltre in Scozia ci sono due grandi problemi sociali, l'alcool e il gioco d'azzardo. Cercate di non prendere queste brutte abitudini, che di certo non miglioreranno la vostra situazione. Costruitevi il vostro angolo di mondo, di città, con le vostre abitudini, il vostro modo di vivere in sintonia con ciò che vi circonda. Siate aperti, cauti e forti. Cercate di prendere le cose migliori che vi può offrire la Scozia, cercate di dare il meglio di voi stessi alla Scozia e lasciate il peggio lontano da voi.

Ci sono molti italiani in Scozia?

Anche in Scozia ci sono molti italiani, soprattutto nelle città più popolate come Edimburgo, Glasgow e Aberdeen, ma secondo me non tutti sono fatti per vivere in Scozia. C'è chi si adatta, chi ce la fa, chi no e chi invece ad un certo punto desidera "cambiare aria".

Raccontateci un aneddoto che dia un'idea della Inghilterra.

I primi mesi che ho abitato a Glasgow, il quartiere dove vivevo non era uno dei più tranquilli, ma ricordo che mi sentivo comunque protetta e sicura, anche se uscivo di notte sola, perché mio marito lavorava, per portare i cani fuori a fare la consueta passeggiata. Questo perché la zona era, ed è tutt'ora, completamente disseminata di telecamere. Se per caso di notte qualcuno spaccava una bottiglia di proposito in una manciata di secondi arrivavano le furgonette della polizia. 
Ho anche un ricordo vivissimo degli elicotteri che ho visto girare sopra la città, con il faro acceso, alla ricerca di non so quale tipo di malvivente.

Ad ogni modo, con i suoi pro ed i suoi contro, nutro un profondo sentimento per la Scozia, per questo ho aperto un blog dove racconto la mia vita, i viaggi, le avventure, un po' di storia di questa meravigliosa nazione e dove pubblico tantissime delle nostre fotografie e anche qualche video: http://www.unpontepercaledonia.it

Ti starai chiedendo perché ho scelto questo nome, Un Ponte per Caledonia, perché il blog è un ponte tra me e il mondo che mi circonda, tra me, la mia vita in Scozia e tutte le persone, la mia famiglia ed i miei amici, che ho lasciato in Italia, ma che non ho dimenticato ed anche per tutte le persone che vogliono leggerlo.

Francesca dalla Scozia

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 20/03/2015, 17:10 by mome85
PROFESSIONE CHEF: COME TROVARE LAVORO ALL’ESTERO Quando si decide di emigrare in un nuovo Paese è sempre bene avere le idee ben chiare. Cosa si vuole...
Written on 03/12/2014, 09:26 by mome85
COME PREPARARSI ALL'ESPERIENZA DI AU PAIR ALL'ESTERO Poter risiedere in un paese estero per studiarne la lingua e la cultura è una delle esperienze...
Written on 28/07/2014, 20:30 by mome85
TRASFERIRSI ALL’ESTERO: COME SCEGLIERE LA SCUOLA PER I PROPRI FIGLI Quando ci si trasferisce all’estero e si trova un lavoro, quasi sicuramente è una...
Written on 24/07/2014, 11:30 by mome85
COME DIVENTARE INSEGNANTI DI ITALIANO IN INGHILTERRA Quando ci si trasferisce all’estero e, magari, si ha la laurea in lingue, uno dei sogni maggiori è...
Written on 22/07/2014, 19:47 by mome85
TRASFERIRSI A LONDRA? SEMPLICE SE SAI COME FARLO Soprattutto quando si è più giovani, se si pensa a un trasferimento, una delle mete più gettonate è...

GOOLGE+

Saturday the 23rd. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -