espatriati per caso

EINESPRESSOBITTE.COM: VARIE ED EVENTUALI SULLA VITA DI SIMONA IN GERMANIA - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
103400
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
149470

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

EINESPRESSOBITTE.COM: VARIE ED EVENTUALI SULLA VITA DI SIMONA IN GERMANIA

Creato Domenica, 03 Novembre 2013
AddThis Social Bookmark Button

einespressobitte

EINESPRESSOBITTE.COM: VARIE ED EVENTUALI SULLA VITA DI SIMONA IN GERMANIA

Raccontaci chi sei e che cosa facevi in Italia prima di partire.

Sono Simona, ho 29 anni e 38 mesi (inutile fare i conti, ormai sono anni che ne ho 29!) e abito a Freising, una cittadina a poco più di 30 km da Monaco di Baviera.

Prima di partire ero un’impiegata della pubblica amministrazione della mia Regione , in Agenzia del lavoro, nella parte del Fondo Sociale Europeo.

Perché hai scelto proprio la Germania tra tutti i paesi?

È stata una scelta ponderata con mio marito, quando abbiamo deciso di partire abbiamo valutato i vari aspetti dei paesi e il migliore per le nostre necessità era proprio la Germania.

Che cosa consigli di fare agli italiani prima della partenza per la Germania.

Il consiglio che do spessissimo a chi mi segue sul blog è di valutare la proprie competenze professionali e capire se la Germania è il paese giusto per le proprie esigenze.

La conoscenza del tedesco è fondamentale, l’inglese è utile nei primi tempi, ma poi è necessario imparare la lingua locale.

Solo per alcune professioni è sufficiente l’inglese ma si tratta di professioni tecniche, per intenderci, ingegneri.

Un'altra cosa che non smetterò mai di ripetere è che emigrare non è come andare in vacanza per un paio di settimane e poi rientrare, emigrare significa spostare la propria vita in un altro luogo, in un'altra cultura…perciò è inutile lamentarsi della cultura altrui, è più costruttivo cercare di capirla.

Partire con l’intenzione di barricarsi dietro alle proprie abitudini non è costruttivo, perciò consiglio sempre di ponderare bene la scelta perché l’integrazione non bussa alla porta, siamo noi che dobbiamo bussare alla sua!

Che cosa fai in Germania?

Ho preso un anno sabbatico per imparare in tedesco, o perlomeno per riuscire a muovermi un po’ nel sistema, e per capire cosa volevo fare “da grande”.

Così ad un certo punto ho deciso che volevo sviluppare le mie passioni ovvero la scrittura e la cucina.

A gennaio ho aperto un blog con l’intenzione di far ridere di me e con su questa buffa vita da expat e al contempo dare informazioni.

A Luglio ho trasferito il tutto su un dominio indipendente:

www.einespressobitte.com

Il blog è cresciuto e mi ha portato una collaborazione con due giornali nazionali italiani Il Mercato del Lavoro e The New Training, molto utili soprattutto in questo periodo di crisi.

Pian piano ho ampliato gli argomenti trattati e mi sono fatta conoscere come cuoca e ad ottobre ho iniziato ad insegnare cucina italiana. I miei corsi sono “particolari”, come il blog, sono all’insegna del buonumore. Io e il mio carissimo amico di Rom in Bavaria vogliamo portare in giro la cucina italiana, i prodotti DOP, e far conoscere la storia delle nostre regioni!

Principali differenze tra Italia e Germania sia lavorative che sociali.

Hanno un maggior controllo del mercato del lavoro e investono molto sui giovani, punti che in Italia vengono trascurati e che invece sono fondamentali per la crescita di un paese.

Dal punto di vista sociale lo Stato è presente con aiuti e contributi per chi è in difficoltà.

La tendenza a rispettare le regole è molto forte e radicata nelle persone.

Io dico sempre che non esiste il paese perfetto, sicuramente anche qui ci saranno delle falle del sistema o dei problemi, io per ora non ci sono incappata, mi riservo il diritto di elencare i lati negativi quando mi ci imbatterò!

Cosa ti manca dell'Italia?

Non molto, solo la famiglia, non ho la tendenza a guardarmi indietro, guardo sempre avanti e con tutto quello che ho da fare, da scoprire a da imparare non ho il tempo per le nostalgie!!!!

Per il resto ognuno ha il suo posto nel mondo…il mio è qui!

Cosa può andare a fare un italiano in Germania?

Quello che possono fare tutti gli altri, lavorare in base alla propria specializzazione.

Ci sono molti italiani in Germania ?

Molti è riduttivo…ce ne sono in maniera esagerata!!!

Raccontaci un aneddoto che dia un'idea della Germania.

Ci sono sempre feste, e la cosa più bella è il “panca sharing” come mi piace chiamarlo, ovvero andare nei Bier Garten, cercare un posto libero e sedersi vicino a sconosciuti per fare la chiacchiera!

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 25/04/2013, 19:22 by mome85
COME TROVARE LAVORO D’ESTATE  A MALTA A Malta ci sono due lingue ufficiali, l'inglese ed il maltese, ma l'italiano, che fu una delle lingue...
213670

GOOLGE+

Sunday the 26th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -