espatriati per caso

CHEZ MOI A BORDEAUX: BLOG DI UNA COPPIA DI ITALIANI IN FRANCIA - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
103430
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
149580

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

CHEZ MOI A BORDEAUX: BLOG DI UNA COPPIA DI ITALIANI IN FRANCIA

Creato Sabato, 23 Marzo 2013
AddThis Social Bookmark Button

CHEZ MOI A BORDEAUX

CHEZ MOI A BORDEAUX: BLOG DI UNA COPPIA DI ITALIANI IN FRANCIA

Raccontaci chi siete e che cosa facevate in Italia prima di partire.

Gli autori del blog "Chez moi à Bordeaux" siamo noi: Annalisa e Valerio. Siamo entrambi di Milano ed io, Annalisa, sono una designer e, quando non viaggio avanti e indietro dalla Francia, lavoro in un'agenzia di comunicazione ed organizzazione eventi. Mentre Valerio, che è stato adottato da Bordeaux da ormai due anni, prima di partire aveva un posto a contratto come ricercatore presso l'Università Bocconi.

Perché avete scelto proprio Bordeaux e la Francia tra tutti i paesi?
La scelta è stata dettata dalle prospettive lavorative di Valerio che dopo essersi scontrato con la triste realtà italiana e viste le poche prospettive future, ha fatto domanda in università e in centri di ricerca all'estero che avessero un requisito per noi importantissimo: la qualità della vita e quindi un giusto mix tra clima, social welfare, cultura e stipendio. Quando Valerio ha vinto il posto a Bordeaux e abbiamo trascorso un primo periodo in città siamo stati contenti della scelta!

Che cosa consigliate di fare agli italiani prima della partenza per la Francia?

Non abbiamo vissuto in altre città francesi quindi possiamo parlare per Bordeaux. Ecco, indubbiamente è una città più "facile" di altre. Prendiamo come esempio Parigi ... Bordeaux è sicuramente più vivibile, ci si sposta più facilmente e l'impatto iniziale di certo è meno drammatico di quello che si può provare in una grande metropoli. Inoltre i bordolesi non sono i parigini ... sono un po’ più comprensivi quando qualcuno si rivolge a loro in modo impacciato ;) (io, con il mio francese ancora molto basic ne sono la prova). Ad ogni modo consigliamo a tutti di fare un corso intensivo di francese o prima della partenza o subito, una volta arrivati, così da avere le basi per poi poter studiare anche da autodidatta.


Che cosa fate in Francia?
Valerio attualmente è maître de conferance all'università di economia di Bordeaux. Io sono ancora una pendolare e a luglio, una volta trasferita e rafforzato il mio francese, comincerò a cercare lavoro nell'ambito del design e della cultura.

CHEZ MOI A BORDEAUX 2

Principali differenze tra Italia e Francia sia lavorative che sociali.
Sicuramente in Francia c'è un maggiore rispetto per il lavoro delle persone. Non esiste la parola “volontariato”, cosa che nei nostri settori lavorativi in Italia (università e studi di architettura/agenzie creative) nella maggior parte dei casi purtroppo è la consuetudine.
Anche da un punto di vista di social welfare la Francia è sicuramente più avanti, in quanto mette a disposizione di tutti i cittadini, indifferentemente dalla nazionalità, una serie di infrastrutture che facilitano l'integrazione, basti pensare alla CAF e al Pole Emploi. Anche gli aiuti per le giovani coppie e per le famiglie con bambini piccoli non hanno confronto con il nostro paese.

Cosa vi manca dell'Italia?
Senza dubbio gli italiani ;) i francesi sono molto riservati e quindi è più difficile legare. Chiaramente poi mancano gli amici, la famiglia e ... il cibo. Anche se non possiamo lamentarci troppo, la cucina francese dopo quella italiana è una delle migliori e Bordeaux fra vino e ostriche dà grandi soddisfazioni!

Cosa può andare a fare un italiano in Francia?
Conosciamo un po' di altri expat italiani a Bordeaux. Moltissimi lavorano in ambito universitario oppure stanno facendo degli scambi nei centri di ricerca, altri si sono spostati iniziando a fare gli insegnati di italiano.

Ci sono molti italiani in Francia?
La verità è che gli italiani sono ovunque ;) in questo periodo così difficile per l'Italia forse ancor di più!
Anche la comunità di italiani a Bordeaux sta decisamente crescendo. Rispetto al 2010, anno in cui Valerio si è trasferito in città, capita più di frequente di incontrare italiani e anche il nostro gruppo si sta ingrandendo.

Raccontaci un aneddoto che dia un'idea della Francia
La cosa per cui l'Italia, incredibilmente, non ha nulla da invidiare alla Francia, è l'intrecciato e complicato mondo della burocrazia e delle carte .... Valerio da subito ha capito l'importanza del dossier .... In Francia chiedono "dossier" per qualsiasi cosa .... Insomma...anche in Francia, come in Italia, tra il cittadino e la burocrazia è una guerra dichiarata.

Questa intervista ci è stata gentilmente concessa da chezmoiabordeaux.wordpress.com

 

Commenti   

 
0 #1 Marseille 2013-09-07 12:04
Ciao Annalisa, posso chiederti la tua email? Vorrei farti qualche domanda sulla città di Bordeaux. Attualmente vivo a Martigues, cittadina vicino a Marsiglia, e sto valutando la possibilita di trasferirmi a Bordeaux. Ti ringrazio. Ciao
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ARTICOLI SIMILI

Written on 28/03/2015, 13:51 by mome85
11 SITI PER LAVORARE IN UN HOTEL IN SPAGNA  Lavorare in un hotel in Spagna, significa godere del sole ed essere sempre a contatto con la...
Written on 20/03/2015, 17:10 by mome85
PROFESSIONE CHEF: COME TROVARE LAVORO ALL’ESTERO Quando si decide di emigrare in un nuovo Paese è sempre bene avere le idee ben chiare. Cosa si vuole...
Written on 01/01/2015, 17:57 by mome85
RISCUOTERE LA PENSIONE ALL’ESTERO: COSA SUGGERISCE L’INPS? Se ci si trasferisce all’estero si deve fare anche i conti con diverse difficoltà....
Written on 03/12/2014, 09:26 by mome85
COME PREPARARSI ALL'ESPERIENZA DI AU PAIR ALL'ESTERO Poter risiedere in un paese estero per studiarne la lingua e la cultura è una delle esperienze...
Written on 28/07/2014, 20:30 by mome85
TRASFERIRSI ALL’ESTERO: COME SCEGLIERE LA SCUOLA PER I PROPRI FIGLI Quando ci si trasferisce all’estero e si trova un lavoro, quasi sicuramente è una...

GOOLGE+

Wednesday the 29th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -