espatriati per caso

NUOVO REDDITOMETRO: VERRANNO VALUTATE ANCHE LE SPESE PER I VIAGGI - Espatriati per caso

PRONTO A PARTIRE?

PRENOTA IL TUO HOTEL CON ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

Written on 30/01/2014, 19:16 by mome85
in-gran-bretagna-la-disoccupazione-è-in-calo
Written on 12/05/2013, 16:51 by mome85
ecco-le-mappe-dei-trasporti-pubblici-a-londra
111060
Written on 11/05/2013, 15:55 by mome85
trasporti-a-londra-oyster-card-e-travel-card
163790

HAI DOMANDE O CERCHI DELLE INFORMAZIONI?

PARTECIPA AL FORUM DI ESPATRIATI PER CASO

CLICCA QUI

NUOVO REDDITOMETRO: VERRANNO VALUTATE ANCHE LE SPESE PER I VIAGGI

Created on Wednesday, 23 January 2013

 

senza soldi

NUOVO REDDITOMETRO: VERRANNO VALUTATE ANCHE LE SPESE PER I VIAGGI

In base alle dichiarazioni dei vertici dell'agenzia delle Entrate il nuovo redditometro dovrebbe fare la sua comparsa nei primi giorni di marzo 2013. Gennaio e Febbraio dovrebbero essere destinati a sperimentare il nuovo strumento anti evasione con i funzionari dell'amministrazione concentrati nel preparare le liste dove verranno scovati i potenziali evasori.

Infatti il redditometro sarà deputato a compilare le liste dei contribuenti per i quali il tenore di vita è fortemente diverso da quanto dichiarato. Il tenore di vita sarà calcolato dal nuovo strumento attraverso l'analisi di diverse voci di spesa, dalle spese per i viaggi alle rette pagate per scuole private, dalla manutenzione di auto o barche sino alle spese per acquisto di immobili o altri tipi di investimento.

{loadposition quadrato}

Le voci analizzate sono circa 80 e ognuna avrà una sua importanza per stabilire il reddito presunto del contribuente. Ad esempio le spese sostenute per un viaggio potrebbero essere considerate nella loro totalità oppure essere prese solo in parte. Naturalmente tale controllo fatto a tavolino non ha rilevanza al 100 % e non è definitivo. Al contribuente che vede mosse delle contestazioni in base al reddito dichiarato spetterà sempre la facoltà di fornire prova contraria. In particolare si potrà dimostrare che le spese sostenute siano frutto di redditi esenti o già tassati alla fonte (ad esempio vincite, redditi da capitale) oppure derivanti da eredità o donazioni (ed in questo caso è molto utile avere una prova del lascito ottenuto, ad esempio un documento redatto da un notaio o un estratto conto ove si evince il passaggio di denaro avvenuto tramite bonifico bancario).

L'agenzia delle entrate punta molto sul nuovo strumento, soprattutto al fine di redigere le liste di contribuenti per il quale tenore di vita è molto differente da quanto dichiarato. Successivamente le posizioni saranno analizzate e si procederà ad ulteriori accertamenti per stimare il reddito presunto (ad esempio attraverso indagini finanziarie, studi di settore, ecc.). 

Questo articolo ci è stato gentilmente concesso da http://zerotasse.it

 

 

GOOLGE+

Saturday the 16th. © Copyright 2012-2017 Espatriati per caso - Tutti i diritti riservati -